Smalto semipermanente: come scegliere il prodotto migliore

Lo smalto semipermanente è un’alternativa molto apprezzata da chi ama la nail art o ha semplicemente intenzione di sfoggiare delle mani curate nel tempo libero e sul lavoro.

Le mani, sempre in vista durante tutta la giornata, sono un biglietto da visita di grande importanza nei rapporti interpersonali e lo smalto semipermanente un’opzione da prendere in considerazione per migliorarle.

La scelta dello smalto non può essere assolutamente trascurata, sia per quanto riguarda le marche, sia per quel che concerne gli strumenti tecnici da utilizzare al momento dell’applicazione.

Semipermanente: ecco perché sceglierlo

Perché scegliere lo smalto semipermanente? Per il semplice fatto che con lo smalto tradizionale è molto facile che la manicure si rovini dopo poco tempo. Tra lavoro, impegni familiari e stress ambientale al quale sono sottoposte continuamente le mani è difficile mantenere una manicure impeccabile per più di qualche giorno, evitando graffi e poco estetiche sbeccature sulla superficie dell’unghia.

Lo smalto semipermanente è una soluzione utile per dimenticare questo problema e per avere la sicurezza di una tenuta di colore perfetta fino a 3 settimane (la durata dipende in ogni caso dalla marca).

Un altro vantaggio del quale tenere conto è la facilità di applicazione: grazie ai numerosi kit in vendita è possibile applicare lo smalto semipermanente anche a casa, senza bisogno di rivolgersi a un centro estetico.

Smalto: la preparazione per il semipermanente

Prima di applicare lo smalto semipermanente è necessario porre attenzione alla preparazione dell’unghia. Ecco i passi da compiere:

  • Rimozione delle cuticole con un bastoncino in legno d’arancio.
  • Passaggio del buffer, una limetta gessata che sgrassa la superficie dell’unghia e che garantisce allo smalto colorato una maggior aderenza.

Una volta completata la preparazione si può procedere con l’applicazione di base, colore e top coat.

Smalto semipermanente: ecco come applicarlo

L’applicazione dello smalto semipermanente è molto semplice e consta di 4 passaggi.

Si inizia applicando la base, che deve essere polimerizzata qualche decina di secondi sotto la lampada UV (il tempo specifico varia in base alla marca), e si prosegue con una passata di colore.

Dopo aver asciugato il colore sotto la lampada arriva il momento dell’utilizzo del top coat, che viene applicato per proteggere l’unghia e per sigillare lo smalto. Anche il top coat deve essere polimerizzato sotto il fornetto UV.

Smalto semipermanente: qualche indicazione

Applicare lo smalto semipermanente significa sfoggiare per diverse settimane delle unghie curate. Prima di optare per questa alternativa è però fondamentale tenere conto di alcune indicazioni, che riguardano soprattutto l’importanza di nutrire l’unghia, onde evitare che si indebolisca troppo.

Come si può procedere? Utilizzando solventi naturali oppure scegliendo impacchi a base d’ingredienti come olio e limone, molto validi per rinforzare le cuticole e il tessuto delle unghie e per fare sì che l’applicazione dello smalto semipermanente non risulti a lungo andare dannosa.

Recensioni e Guide Ricostruzione Unghie

Come curare le unghie sfaldate? Tutti i rimedi Come curare le unghie sfaldate? La risposta a questa domanda è un obiettivo di tantissime donne che si preoccupano di avere mani perfette e soprattutto pronte all’applicazione dello smalto. Unghie sfaldate: quali sono le cause? Per capire come curare le unghie sfaldate è necessario partire dalle cause di questa situazione, per comprendere in che modo intervenire con i rimedi naturali. Tra le pri...
Come mettere lo smalto ai piedi? Il tutorial da seguire Come mettere lo smalto ai piedi? Ecco una guida rapida per una pedicure perfetta e soprattutto di lunga durata. Come darsi lo smalto ai piedi: la preparazione Quando si tratta di capire come mettere lo smalto ai piedi è necessario partire dai processi di preparazione delle unghie. Se c’è la necessità di tagliarle e di eliminare le pellicine è opportuno ritagliarsi 10/20 minuti per un pediluvio, ...
Come far durare lo smalto: i trucchi per una manicure professionale Come far durare lo smalto? Se vi siete fatte almeno una volta questa domanda significa che siete delle vere patite di nail art e che ci tenete a mostrare delle unghie curate senza fare troppa fatica. Far durare lo smalto: spazio al semipermanente Il primo trucco da ricordare quando si tratta d'imparare come far durare lo smalto è il ricorso al semipermanente. Magari avete sempre utilizzato smalt...
Smalto semipermanente durata Cosa c’è da sapere in merito a smalto semipermanente durata? Ecco qualche informazione per chi vuole avere unghie al top su mani e piedi, con la garanzia di un colore perfetto per oltre due settimane. Smalto semipermanente durata: quanti giorni per le mani? Lo smalto semipermanente durata, per quanto riguarda il caso delle mani, corrisponde a circa 20 giorni, questo senza pericolo che il colore ...
Smalto semipermanente Opi opinioni Lo smalto semipermanente Opi è un prodotto sul quale è bene soffermarsi se si ama la nail art. Vediamone in dettaglio caratteristiche dell’offerta e le modalità di applicazione. Smalto semipermanente Opi opinioni: i vantaggi principali Quali sono i vantaggi principali dello smalto semipermanente Opi? Gli smalti di questo brand - acquistabili presso i rivenditori convenzionati o sul sito di Sepho...
Come applicare bene lo smalto: tutti i passaggi necessari Tutte le amanti della nail art vogliono imparare come applicare bene lo smalto. Ecco qualche semplice consiglio per riuscirci partendo dalla preparazione dell'unghia. Come applicare bene lo smalto alle unghie: il passaggio del buffer Chiunque si chieda come applicare bene lo smalto deve sapere che il passaggio preliminare riguarda il ricorso alla limetta (se si può è meglio evitare le forbicin...