Smalto semipermanente durata

Cosa c’è da sapere in merito a smalto semipermanente durata? Ecco qualche informazione per chi vuole avere unghie al top su mani e piedi, con la garanzia di un colore perfetto per oltre due settimane.

Smalto semipermanente durata: quanti giorni per le mani?

Lo smalto semipermanente durata, per quanto riguarda il caso delle mani, corrisponde a circa 20 giorni, questo senza pericolo che il colore sbiadisca o si scheggi.

Lo smalto semipermanente è contraddistinto da una consistenza leggermente più fluida rispetto al gel e costituisce una scelta vantaggiosa soprattutto per le donne che portano le unghie corte o che prediligono la lunghezza media.

I tempi specifici di tenuta del colore cambiano comunque di caso in caso e sono legati a come vengono trattate ogni giorno le mani e ai fattori di stress a cui vengono sottoposte.

Semipermanente: come ottimizzare la durata dello smalto

Esistono trucchi pratici per migliorare i tempi dello smalto semipermanente durata? Certo che sì e tutto dipende da quanta attenzione si pone alle varie fasi del processo di applicazione.

Prima di tutto, dopo aver rimosso le cuticole con un bastoncino in legno d’arancio, è opportuno impegnarsi a opacizzare con cura ogni singola unghia grazie al buffer, un attrezzo decisivo per aumentare l’aderenza del colore.

Un accorgimento facoltativo per ottenere un’aderenza perfetta è il primer, una base molto efficace quando si tratta di seccare la superficie dell’unghia.

Smalti semipermanenti: non trascurare le punte delle unghie

Per ottenere risultati soddisfacenti con lo smalto semipermanente durata non è certo sufficiente opacizzare e seccare l’unghia, ma è bene procedere in maniera minuziosa anche per quanto riguarda la stesura del colore sulle punte, che devono essere sigillate con precisione.

Questo consiglio pratico vale soprattutto per i piedi – dove le unghie sono più piccole e il semipermanente può durare fino a 30 giorni – in quanto lo smalto tende a ritirarsi.

Nella prima parte dell’unghia è invece bene lasciare uno spazio di circa 1 mm dopo le cuticole, in quanto il rischio di coprirle con il colore aumenta le possibilità che lo smalto si sbecchi.

Semipermanente unghie: non dimenticare la lampada UV

Per ottimizzare lo smalto semipermanente durata è necessario tenere presente un consiglio generale. Quale? Quello di non dimenticare la lampada UV. Durante l’applicazione – sia sulle mani sia sui piedi – è necessario far riposare le unghie sotto la luce della lampada UV, così da facilitare l’asciugatura della base, del colore e del top coat.

Di quali tempi è bene tenere conto? Di circa due minuti per la base, di trenta secondi per ogni mano di colore e di tre minuti per il top coat, che deve essere steso facendo in modo di coprire tutta la superficie dell’unghia.

Nel corso dei minuti di asciugatura è ovviamente possibile lavorare sull’altra mano o sull’altro piede.

Smalto semipermanente durata