Smalti semipermanenti e Soak Off

Smalti semipermanenti e Soak Off: cosa sono

I Gel Soak Off sono una categoria di prodotti, giunta dagli Stati Uniti, che si inserisce tra i gel permanenti e i semipermanenti. I soak off sono più sottili e morbidi dei gel permanenti utilizzati per la ricostruzione delle unghie, rispetto ai quali risultano meno adatti all’allungamento delle unghia.

Tuttavia è possibile procedere a un allunamento tramite cartina trasparente anche con i soak off, a condizione però che si tratti di una pratica limitata, ossia che l’unghia venga allungata relativamente poco. I soak off, infatti, sono molto più flessibili dei gel permanenti e, di conseguenza, se utilizzati per un allungamento “importante” si rompono più facilmente.

Differenza tra smalti semipermanenti e Soak Off

Come suggerisce il nome, che in inglese significa “stare ammollo”, gli smalti soak off possono essere eliminati mettendo in ammollo le unghie o facendo degli impacchi con l’apposito remover. Non è necessario dunque ricorrere alla limatura.

La durata è inferiore a quella degli smalti permanenti, in linea di massima si parla di un’autonomia di circa 2-3 settimane per gli smalti di fascia alta, mentre utilizzando prodotti di livello più basso la durata dei soak off non supera di solito le due settimane.

Caratteristiche che rendono i gel soak off molto simili agli smalti semipermanenti con i quali, infatti, vengono spesso confusi, nonostante esistano alcune differenze nella composizione.

Su enailstore.com troverete tantissime tipologie di questo particolare tipo di gel che non ha bisogno ne della base ne del sigillante. E’ davvero un prodotto unico che vi consente di velocizzare i tempi, ecco qui il link alle offerte: http://www.enailstore.com/smalti-semipermanenti/1touch-soak-off.html

Smalti semipermanenti e Soak Off applicazione e rimozione

Ma come si mette lo smalto soak off? A differenza di quanto accade per il gel permanente, non è necessario limare le unghie prima dell’applicazione, di conseguenza non si forma polvere e soprattutto non c’è il rischio di danneggiare l’unghia. Dopo aver passato l’unghia con il buffer, così da rimuovere lo strato di grasso che ricopre l’unghia, si passa alla stesura del primer. A questo punto si dovrà passare l’unghia nella lampada UV (due minuti dovrebbero essere sufficienti).

Seguono poi due passate di smalto e una top coat, intramezzate da altrettante catalizzazioni in lampada. Il prodotto risulta molto semplice da poiché si stende come uno smalto. Si tratta inoltre di prodotti autolivellanti, vale a dire che sull’unghia non si crea quel fastidioso spessore che aumenta il pericolo di rottura.

Il soak off però ha anche dei lati negativi. In primo luogo, la procedura di ammollo nel remover (a base di acetone) per la rimozione dello smalto può indebolire l’unghia. Altro fattore da tenere in considerazione è che in entrambi i casi è necessario l’utilizzo di una lampada, che oltre a sottoporre le mani ai raggi UV, incrementa i tempi necessari per l’applicazione del gel.

Recensioni e Guide Ricostruzione Unghie

Differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie Conoscere la differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie è molto importante, soprattutto per chi vuole avere un aspetto curato senza lasciare nulla al caso quando si tratta di manicure. Ecco cosa c'è da sapere su queste due opzioni e in base a quali particolari differiscono. Differenza smalto semipermanente e gel: la durata Il primo punto da tenere presente quando si parla di differe...
Come applicare e rimuovere lo smalto semipermanente: la guida completa per una manicure perfetta Come applicare e rimuovere lo smalto semipermanente? Ecco quali sono i passaggi da seguire per non sbagliare e per sfoggiare una manicure degna di un professionista. Come mettere e togliere lo smalto semipermanente: la preparazione dell'unghia Chi vuole imparare come applicare e rimuovere lo smalto semipermanente deve partire dalla preparazione dell'unghia. Non si può pensare a un risultato fi...
Come funziona lo smalto semipermanente: tutte le informazioni su applicazione e rimozione Per capire come funziona lo smalto semipermanente bisogna partire dal passaggio che precede l’applicazione e concentrarsi sulla preparazione dell’unghia, utile per ottimizzare l’aderenza del colore e per garantire alla manicure una maggior durata. Come si mette lo smalto semipermanente: prepariamo l’unghia Come funziona lo smalto semipermanente? Per rispondere a questa domanda, come già ricordat...
Smalto semipermanente in gravidanza: quali rischi si corrono Si può applicare lo smalto semipermanente in gravidanza? Rispondere a questa domanda è fondamentale per la propria salute e per vivere al meglio il rapporto con la bellezza durante i nove mesi di gestazione. Rischi smalto semipermanente in gravidanza: quali sono? L’utilizzo di smalto semipermanente in gravidanza non comporta particolari rischi né per la salute della gestante, né per quella del f...
Decorazione unghie 2015: le tecniche La decorazione unghie è una vera e propria arte e per apprezzarla è necessario conoscere le caratteristiche delle principali tecniche. Ecco le più efficaci da adottare. Decorazione unghie nail art: la French Manicure La French Manicure non è una semplice tecnica di nail art, ma un vero e proprio classico quando si parla di decorazione unghie. Esistono dei trucchi per non sbagliare? Certamente sì...
Smalto cotto per unghie: differenze tra gel, semipermanente e smalto cotto Smalto cotto per unghie la tendenza più economica Da sempre le mani sono il miglior biglietto da visita per chiunque ami apparire sempre in ordine, negli ultimi anni poi le tendenze vedono mani in ordine e coloratissime, ecco perché diventa indispensabile prestare attenzione alla cura delle mani ma soprattutto delle unghie. Diverse sono le tecniche proposte negli ultimi anni dall’applicazione ...
smalti semipermanenti e soak off