Perché lo smalto fa le bolle: consigli per risolvere il problema

Capire perché lo smalto fa le bolle è molto importante, soprattutto se si ama la nail art  e si ha intenzione di sfoggiare unghie perfette.

Bolle nello smalto: a cosa sono dovute?

Perché lo smalto fa le bolle? Questa domanda può avere diverse risposte. In primo luogo è bene ricordare che l’effetto in questione è causato dal fatto di agitare la boccetta o, ancora peggio, l’applicatore. Cosa farese ci si accorge di averlo fatto per sbaglio? In questi casi è sufficiente sfregare la boccetta tra i palmi delle mani, facendo così in modo che le bolle salgano in superficie.

Come evitare le bolle negli smalti: tutte le informazioni

Una delle risposte che si possono dare alla domanda perché lo smalto fa le bolle riguarda il fatto che il prodotto è troppo denso e, in casi come quello descritto nel paragrafo precedente, le bolle ci mettono più tempo a risalire in superficie.

Se lo smalto è di un colore scuro il rischio è ancora più grande, dal momento che le bolle si vedono difficilmente e rimangono all’interno senza che chi utilizza il cosmetico se ne accorga. Quanto appena descritto accade spesso soprattutto con gli smalti vecchi, che possono essere riportati alla loro efficienza iniziale grazie a soluzioni come l’olio di mandorla.

Bolle e smalti: altri consigli per evitarle

I consigli per chi vuole evitare le bolle negli smalti comprendono anche altri accorgimenti pratici, che riguardano sempre la gestione del cosmetico. Quando ci si chiede perché lo smalto fa le bolle capita spesso di dover rispondere puntando il dito sul fatto di aver lasciato la boccetta aperta per troppo tempo.

In casi come questi è possibile fare ricorso al trucco ricordato sopra, ma è bene in ogni caso mettere in primo piano l’attenzione e avere cura dei propri smalti.

Bolle sullo smalto: un ultimo suggerimento per combatterle

Perché lo smalto fa le bolle? L’ultima risposta a questa domanda riguarda casi in cui viene trascurato un passaggio fondamentale per una nail art perfetta, ossia la stesura della base. Per fare in modo che il colore non si mischi con lo smalto trasparente della base è necessario far asciugare quest’ultimo per almeno trenta secondi sotto il fornetto UV.

Per ottimizzare i consigli appena elencati è importante applicare lo smalto in un luogo fresco e asciutto – il fenomeno della formazione delle bolle si verifica non a caso soprattutto durante i mesi estivi – e sulle mani il meno sudate possibile (per scongiurare questo problema è consigliabile passarle sotto l’acqua fredda prima dell’applicazione).

L’ultimo consiglio utile al proposito consiste nel sollevare il meno possibile l’applicatore dello smalto, impegnandosi affinché la passata risulti uniforme, il che vuol dire non staccare continuamente l’applicatore dall’unghia, un movimento che causa la creazione di numerose bolle d’aria.

Recensioni e Guide Ricostruzione Unghie

Come far durare lo smalto: tutti i consigli per una manicure al top Come far durare lo smalto? Questa domanda fa parte della quotidianità di chi ama la nail art e ha intenzione di realizzare una manicure a lunga durata. Far durare lo smalto: partiamo dalle basi Quando lo smalto si rovina a pochi giorni dall'applicazione è molto probabile che vi sia stato qualche errore alla base del processo. È possibile evitarlo e imparare come far durare lo smalto? Prima di...
Solvente per smalto semipermanente: come usarlo? Guida Che solvente usare per smalto semipermanente Nel mercato dedicato alle unghie si può trovare una vasta offerta di solvente per smalto semipermanente. I prodotti si differenziano principalmente per la presenza o l’assenza di acetone. Sebbene vi siano anche alternative all’acetone, possiamo dire che è piuttosto difficile trovare un solvente per unghie senza acetone che sia efficace e soprattutto...
I 6 Trucchi per Aumentare la Durata Smalto Semipermanente Lo smalto semipermanente è molto diffuso e quindi sapere come mantenerlo e farlo durare il più a lungo possibile è fondamentale. Sicuramente è meno impegnativo rispetto al gel o alla ricostruzione ed è molto indicato per chi ha le unghie corte o di media lunghezza. E' l'ideale per chi vuole cambiare spesso il look delle proprie mani. Dunque, come far durare più a lungo lo smalto semipermanente ...
Smalto Semipermanente Opinioni: pro, contro e ingredienti pericolosi degli smalti semipermanenti Specialmente in estate, periodo in cui si indossano più frequentemente sandali e scarpe aperte, dipingere e valorizzare le unghie di mani e piedi con smalti colorati e variopinti è una pratica svolta da molte donne. Tuttavia non bisogna sottovalutare i rischi che si nascondono dietro alla moda di tali cosmetici. A destare preoccupazione è specialmente il fenomeno del fai da te, poiché ormai chi...
Differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie Conoscere la differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie è molto importante, soprattutto per chi vuole avere un aspetto curato senza lasciare nulla al caso quando si tratta di manicure. Ecco cosa c'è da sapere su queste due opzioni e in base a quali particolari differiscono. Differenza smalto semipermanente e gel: la durata Il primo punto da tenere presente quando si parla di differe...
Smalto permanente unghie: cos’è e come funziona Smalto semipermanente per unghie Le mani sono una delle parti del corpo più in vista, ecco perché avere delle mani e unghie curate diventa un importante biglietto da visita. Lo smalto permanente unghie permette di avere unghie perfette per almeno tre settimane. C’è chi preferisce una semplice french manicure e chi invece vuole osare con un colore acceso, ma lo smalto permanente unghie risulta ...
Perché lo smalto fa le bolle