Differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie

Conoscere la differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie è molto importante, soprattutto per chi vuole avere un aspetto curato senza lasciare nulla al caso quando si tratta di manicure. Ecco cosa c’è da sapere su queste due opzioni e in base a quali particolari differiscono.

Differenza smalto semipermanente e gel: la durata

Il primo punto da tenere presente quando si parla di differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie è la durata generale.

Con lo smalto semipermanente è possibile esibire delle unghie curate, lucenti e leggermente più spesse per circa due settimane, mentre nel caso della ricostruzione in gel l’effetto può prolungarsi anche per più di 30 giorni (tutto dipende in ogni caso da quanto è elaborato il lavoro).

Differenza tra smalto semipermanente e gel colorato: il processo di rimozione

Un altro aspetto che non può essere trascurato riguardo alla differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie è il processo di rimozione.

Lo smalto semipermanente può essere tolto anche da chi non ha particolari abilità professionali, in quanto basta immergere le dita in una ciotola riempita con un solvente specifico e procedere alla rimozione del colore aiutandosi con un bastoncino in legno di arancio, tutto questo dopo aver limato lo strato superiore dello smalto con un buffer.

Quando invece si ha a che fare con il gel la situazione è più complicata, in quanto risulta necessario effettuare la limatura fino alla superficie ungueale. Essendo più lunga ed elaborata la rimozione del gel influisce maggiormente sull’integrità dell’unghia, che a lungo andare può risultare indebolita.

Differenza tra smalto semipermanente e ricostruzione: l’allungamento dell’unghia

Quando si parla di differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie unghie si chiama in causa anche la possibilità di allungare l’unghia.

Nel caso dello smalto semipermanente questo non è previsto, in quanto la soluzione consente solo di sfoggiare delle unghie con uno smalto più resistente rispetto al normale. L’opzione del gel prevede invece la possibilità di procedere con l’allungamento dell’unghia naturale mediante diverse opzioni, come per esempio la cartina e l’applicazione  di tip.

Differenza tra smalto semipermanente e ricostruzione: durezza e costi

La differenza tra smalto semipermanente e gel per unghie può essere infine approfondita parlando di durezza e costi. Lo smalto semipermanente è più resistente rispetto a quello normale ma è comunque una semplice copertura che garantisce più che altro un effetto estetico. Nel caso della ricostruzione in gel si ha invece una durezza decisamente più elevata e la possibilità di modellare la bombatura centrale a proprio piacere, operazione che richiede comunque tempo e abilità pratiche professionali.

Per quanto riguarda infine il costo la differenza è sostanziale: per l’applicazione dello smalto semipermanente l’investimento economico è moderato e raramente supera i 35€, mentre quando si parla di costi del gel per unghie le cifre si fanno molto più alte e arrivano anche oltre i 60€ a seduta. In questo caso la discriminante principale è il tempo impiegato da chi effettua il lavoro.