Come togliere lo smalto semipermanente

Non si può parlare di manicure senza fare qualche cenno su come togliere lo smalto. La rimozione è fondamentale per la salute delle unghie, e deve essere messa in atto con particolare meticolosità.

Come togliere lo smalto dalle unghie: le alternative all’acetone

Quando si tratta di trovare idee su come togliere lo smalto ci si chiede spesso quali siano le alternative all’acetone, soprattutto se non lo si ha a portata di mano in casa oppure se si fa fatica a sopportarne l’odore.

Tra le opzioni sostitutive più valide è possibile ricordare la lacca spray, che deve essere spruzzata sulle unghie facendo attenzione a non farla finire negli occhi. Dopo questa procedura basta prendere un batuffolo di cotone o un cuscinetto struccante e rimuovere il colore unghia per unghia.

Come togliere lo smalto: il deodorante spray

Un’altra opzione della quale è bene tenere conto quando si tratta di destreggiarsi su come togliere lo smalto è il deodorante spray. Cosa bisogna fare? Seguire quanto specificato relativamente alla lacca, mettendo sempre molta cura affinché il prodotto non finisca negli occhi.

Si può anche vaporizzare il prodotto direttamente sul batuffolo di cotone e, per un risultato ottimale, prepararne uno per ciascun dito, per poi avvolgere il tutto con carta di alluminio e lasciar riposare per circa 15 minuti (si tratta di un’indicazione generale, in quanto le tempistiche variano in base alla tipologia di smalto e al numero di passate durante la manicure).

Trascorso questo lasso di tempo è possibile liberare le dita da ovatta e alluminio, e apprezzare un risultato di qualità.

Come togliere lo smalto semipermanente: la procedura

Come togliere lo smalto semipermanente? L’occorrente per una rimozione perfetta comprende il buffer, un bastoncino in legno d’arancio e una piccola ciotola in vetro nella quale versare il solvente (in commercio esistono diversi prodotti ad hoc per togliere il semipermanente).

Il primo passo del processo di rimozione consiste nell’abrasione della superficie dell’unghia tramite il buffer, con l’obiettivo di rompere la sigillatura di protezione di smalto e unghia.

Dopo questo step bisogna immergere le dita nella ciotola precedentemente riempita con il solvente, senza preoccupazione per eventuali effetti nocivi sulla pelle, in quanto i prodotti ad hoc di marche conosciute sono controllati e per nulla pericolosi.

Dopo una decina di minuti così lo smalto semipermanente si sarà ammorbidito e sarà possibile intervenire con il bastoncino in legno di arancio per rimuovere i residui di colore, facendo attenzione a procedere dal centro verso l’esterno. Finite queste operazioni può essere utile concentrarsi sul rinforzo delle unghie. Come? Con un impacco composto da due cucchiai di olio d’oliva e da uno di succo di limone (questa miscela può essere aggiunta anche agli unguenti rinforzanti acquistabili in farmacia o in erboristeria).

Recensioni e Guide Ricostruzione Unghie

Come curare le unghie sfaldate? Tutti i rimedi Come curare le unghie sfaldate? La risposta a questa domanda è un obiettivo di tantissime donne che si preoccupano di avere mani perfette e soprattutto pronte all’applicazione dello smalto. Unghie sfaldate: quali sono le cause? Per capire come curare le unghie sfaldate è necessario partire dalle cause di questa situazione, per comprendere in che modo intervenire con i rimedi naturali. Tra le pri...
Come si mette lo smalto semipermanente: istruzioni per una manicure perfetta Se vuoi sapere come si mette lo smalto semipermanente questa è una breve guida che fa al caso tuo e che può aiutarti a migliorare l’approccio tecnico alla manicure. Come si applica lo smalto semipermanente: i primi passaggi Quando si tratta d’imparare come si applica lo smalto semipermanente è necessario partire dai primissimi passaggi, che riguardano la preparazione dell’unghia. Cosa ti serve? ...
Smalto semipermanente fai da te Smalto semipermanente fai da te: mani perfette con poca spesa Resistente e brillante per due settimane. È questa la formula che ha reso lo smalto semipermanente la manicure preferita dalle donne che vogliono avere mani e unghie sempre perfette. Generalmente l’applicazione dello smalto semipermanente viene eseguita in centri estetici da estetiste qualificate, ma la tendenza è rivolta sempre di più...
Smalti naturali per unghie in gravidanza: cosa sono Perché scegliere gli smalti naturali per unghie in gravidanza? Avere mani impeccabili in qualsiasi situazione è un fattore fondamentale per molte delle donne che amano apparire in ordine agli occhi di chi le guarda, le mani che risultano essere sempre in primo piano quasi le protagoniste in ogni situazione. Spesso però molte donno preferiscono rinunciare all’applicazione dello smalto durante il...
Come recuperare uno smalto secco, quali le procedure da seguire Quante volte vi è capitato di riprendere in mano uno smalto che non usavate da tempo e di accorgervi di non poterlo più utilizzare? In questi casi è bene avere le idee chiare sulle tecniche migliori per risolvere il problema e imparare come recuperare uno smalto secco. Recuperare uno smalto secco: l’alcool denaturato Prima di spiegare come recuperare uno smalto secco ricordiamo che la vita utile...
Pro e contro delle unghie in gel Innovazione nel campo della cosmetica delle unghie in voga ormai da anni, le unghie in gel fanno sempre discutere gli esperti del settori sia per i loro innumerevoli pregi, sia per alcuni innegabili difetti. Cerchiamo di fare un po' di chiarezza cosicché possiate decidere autonomamente da che parte schierarvi. Uno dei lati positivi dei prodotti ricostruzione unghie in gel è sicuramente quello c...
Come togliere lo smalto