Come togliere lo smalto: i segreti per non sbagliare

Sapete tutto su come togliere lo smalto? Se la risposta è negativa allora questa semplice guida fa proprio al caso vostro e può aiutarvi a destreggiarvi meglio con i fondamenti della nail art.

Come togliere lo smalto dalle unghie: tutto l’occorrente

Per impratichirvi su come togliere lo smalto dalle unghie prima di tutto è necessario che abbiate le idee chiare sull’occorrente per la rimozione.

Prima d’iniziare l’operazione è quindi opportuno dotarsi di bastoncino in legno d’arancio, buffer, acetone, rotolo di pellicola in alluminio, cotone idrofilo.

L’elenco in questione rappresenta il punto di partenza per eliminare nella maniera migliore lo smalto semipermanente.

Come togliere lo smalto semipermanente: la procedura da seguire

Nel paragrafo precedente abbiamo iniziato a dare indicazioni su come togliere lo smalto semipermanente specificando l’occorrente. Adesso non resta che entrare nel vivo della procedura.

Come inziare? Prendete un batuffolo di cotone idrofilo, immergetelo nell’acetone e avvolgetelo su un dito, per ricoprire il tutto con un po’ di pellicola in alluminio. Fate così per tutte le unghie e lasciate riposare per qualche minuto.

Come togliere lo smalto: i trucchi per rifinire la rimozione

Imparare come togliere lo smalto è molto facile. Per riuscirci basta seguire le indicazioni appena specificate e, dopo aver tenuto le dita ferme per circa 5 minuti, rimuovere cotone e alluminio.

Con il bastoncino in legno d’arancio è poi possibile eliminare eventuali tracce di colore, facendo attenzione a procedere dal basso verso l’alto ed eventualmente insistendo sui lati.

Come togliere lo smalto senza acetone: le soluzioni last minute

Quante volte vi è capitato di non sapere come togliere lo smalto perché non avevate a portata di mano l’acetone? Niente paura! Esistono diverse soluzioni last minute che possono tirar fuori dai guai! Qualche esempio?

La lacca per i capelli, ma anche il deodorante spray. Attenzione a non abusare di queste alternative, che non sono propriamente il massimo per la pelle in quanto contengono sostanze aggressive.

Ora che avete qualche dritta in più per togliere al meglio lo smalto non rimane che qualche consiglio per mantenere il benessere delle unghie anche dopo aver eliminato il colore.

In questi casi sono davvero tante le soluzioni che è possibile chiamare in causa. Si può optare per il ricorso a una semplice crema idratante, ma anche per un massaggio nutriente e in grado di rinforzare le cuticole.

Molto efficaci sono quelli a base di olio d’oliva e limone, ma anche quelli eseguiti con la calendula. Prevenire le unghie fragili è essenziale se si ama lo smalto colorato e anche l’alimentazione può venire in aituo, grazie per esempio all’incremento dell’assunzione di vitamina A1, B2, C e D.

Ultima ma non meno importante soluzione che ricordiamo riguarda i massaggi nutrienti a base di olio di ricino.

Come togliere lo smalto